Chef Carlo Zappulla

P5148535
 
 
Continuano i Seminari di Cultura Enogastronomica ad Ostia con il Lions Club Roma Mare (qui la Presidente Patrizia Cicini Vinci) e finalmente è arrivato il momento de “Carne: i tagli da rivalutare” – il piacere di riscoprire i tagli meno utilizzati associando i tipi di cottura più indicati. L’esperto che ci ha piacevolmente illustrato questa lezione è stato lui, il Presidente della Federazione Italiana Cuochi Regione Lazio, Unione Regionale Cuochi Lazio Chef Carlo Zappulla. Che dire di Chef Zappulla, la cosa che più mi ha colpito è stato il modo di esporre chiaro e concreto e poi la sua cucina…..uno spettacolo: sono tornata indietro di 30 anni quando mia mamma faceva gli arrosti, gli involtini, gli stufati, le polpette….che nostalgia! Oggi ovunque vai o accendi la tv, tutti fanno cucina e tutti parlano di cucina. Per carità! Ben venga! Personalmente ne sono molto affascinata e curiosa, bisogna però saper scegliere e valutare ciò che è valido, e quindi vediamo una cucina moderna, adattata alla vita attuale: sempre di corsa e con un grande occhio alla linea e alla salute.

Tutto giusto. Tutto ok. La approvo pienamente….MA LA CUCINA DI UNA VOLTA?!!! Io non dico sempre ma ogni tanto quei bei piatti che poi sono le basi della cucina?!! Beh, con Chef Zappulla questo abbiamo avuto il piacere di ascoltare, vedere e…assaggiare..mmmm…che delizia! Aiutato dai Prof e dai ragazzi della Scuola del Centro Provinciale  di Formazione Professionale “Castelfusano Alberghiero” diretta da Fabrizio Fraschetti,  lo Chef ci ha deliziato con piatti tradizionali utilizzando tagli di carne cosidetta “povera” e quindi poco commerciale e quindi poco costosa facendone manicaretti con varie tecniche di cottura e marinatura. Vi illustro le foto e cosa ci hanno fatto ma intendo riproporre, con le ricette descritte, i piatti di Chef Zappulla. Ecco con cosa ci ha deliziato:

Almone di vitello in casseruola al tonno
Rolle di carne mista (vitello, tacchino, maiale)
Involtini con salsiccia e patate
Pojarski cremolati con erba cipollina
Corona di manzo o vitellone in umido con patate
Chenelle di carne all’agrodolce
 
 
Almone di manzo stracotto
 
Per fare questo piatto lo Chef ha fatto un gesto che non vedevo da una vita: ha pilottato la carne! Mamma lo faceva! Fantastico!
E per finire lo Chef ci ha fatto entrare in cucina per farci assistere all’assemblamento dei piatti. Certo il fascino di entrare in una cucina così è irresistibile. Insomma una lezione indimenticabile ed è stato un vero piacere conoscere Chef Zappulla. Chissà se ci potrà deliziare ancora della sua presenza magari l’anno prossimo….
 
 
 
 

Ogni commento é gradito