Cinnamon rolls

Cinnamon
Sulla scia delle “voglie” familiari oltre al Montblanc preparato, a grande richiesta, per il compleanno di mio fratello mi sono stati richiesti, (sempre da lui,…..si vede che è stato a dieta per mesi ed è dimagrito (beato lui) un sacco di kili?)….questi deliziosi dolci. Li ha sentiti descrivere da un suo collega, che generoso nelle spiegazioni di particolari e sensazioni percepite all’assaggio, lo ha praticamente “attizzato” verso questa preparazione che ha prontamente richiesto sia a sua moglie che a me. A questo punto amici che dovevo fare….mi sono offerta! Cosa non si fa per la famiglia!…..e quindi mi sono sacrificata;-)! La ricetta però l’ho avuta in regalo proprio da colui che l’ha descritta: Franco, il collega buongustaio! Quando ho visto il foglio che mi è stato consegnato, mi sono meravigliata per la  ricchezza di spiegazioni su passaggi e decorazioni…Non me lo sarei aspettato da un uomo, e così invogliata anche dalla precisione mi sono dedicata con vero piacere a questa preparazione. Devo dire che sono squisiti (aveva ragione Franco a decantarli tanto!) e nemmeno tanto complicati. Grazie Franco la tua ricetta è perfetta! Un momento alla Piero Angela glielo devo dedicare a stì dolcetti, perchè per curiosità sono andata a vedere su Wikipedia e leggete un pò cosa ho trovato: questi dolci si chiamano rotolo di cannella, panino di cannella, turbinio di cannella e lumaca di cannella dipende dalla località dove viene prodotto. E’ un dolce utilizzato sia nel Nord Europa che nel Nord America. Poi leggo (traducendo empiricamente) che la cannella viene sparsa nel rotolo perchè se venisse mischiata nell’impasto il lievito morirebbe……bah, non mi risulta…però mi attengo! Nel Nord America vengono spesso conditi con glassa o creme o icing. sembra che il suo paese di origine sia la Svezia dove lo chamano Kanelbulle. Il 4 ottobre è stato decretato, proprio in Svezia, il giorno del rotolo alla cannella. Le sue dimensioni variano da 5 a 10 cm, la più grande varietà si trova in Finlandia dove può essere fino a 20 cm. e 200 gr. di peso! E quindi non ci resta che descriverla, esattamente come mi è stata consegnata: un vero tesoro!
 
American Cinnamon Rolls….di Franco
 
Ingredienti
550 gr. di farina 00
25 gr. di lievito
75 gr di zucchero
3 uova
210 ml di latte
155 gr. di burro
200 gr. zucchero di canna
15 gr. di cannella (1 cucchiaio)
1 pizzico di sale
 
Impasto:
In una ciotola mettere farina, lievito, zucchero, uova, latte, 70 gr. di burro, un pizzico di sale. Impastare con le mani fino ad ottenere una pasta densa ed elastica. Infarinare, coprirlo con un panno e lasciarlo al buio per 1 ora.
 
Ripieno:
In un pentolino mettere 200 gr. di zucchero di canna, 85 gr di burro fuso a temperatura ambiente (non caldo) ed un cucchiaio abbondante di cannella (circa 15 gr). Mescolare per qualche minuto e lasciare riposare fino alla scadenza dell’ora di riposo dell’impasto.
 
Finale:
Stendere l’impasto in forma rettangolare alto 1/2 cm. Stenderci sopra il ripieno, arrotolare e poi tagliare a fette di circa 3/3,5 cm di spessore. Porre le fette in una teglia e lasciare lievitare ancora 20/25 minuti. Mettere in forno già caldo a 190°C per circa 10/15 minuti.
 
 
  • Glassa  1 (prima di infornare)

 

1 uovo
2 cucchiai di latte
sbattere l’uovo con il latte, spalmare sulle fette dopo la II lievitazione e mettere in forno.
 
  • Glassa 2 (dopo infornato)

 

85 gr. di philadelphia
55 gr. burro a temperatura ambiente
190 gr. zucchero a velo
3 ml estratto di vaniglia
1 gr. di sale (punta di un cucchiaino)
Impastare il tutto e spalmarla dopo l’uscita dal forno ancora caldi.
 
  • Variante glassa 1 e glassa 2

 

Provare a mettere entrambe le glasse prima e dopo il forno;-)) (quella che preferisco!!!)
 
E’ inutile dirvi che tra tutte le ricette che ho trovato in rete, e non sono molte, mi sembra la ricetta più equilibrata in ingredienti e con i dovuti passaggi di lavorazione…eppoi l’ho provata ed il risultato è stato eccellente!
 
Alla prossima…
 
Con questa ricetta partecipo, per il rotto della cuffia, al contest di Monica del blog l’Emporio21 nella sezione ricette dolci, ecco il banner del contest e il banner dell’azienda che mette a disposizione il premio.
 
 
 

 

24 Comments

  1. ammazza che bel vedere, con tanto di super spiegazione, e chi resiste, tra 10 minuti passo a casa tua per l'assaggiooooooooooooooooooo 😉 Un abbraccio SILVIA

Ogni commento é gradito