Angel Cake dedicato all’Associazione Italiana Food Blogger (AIFB)

P2034552_2
 

 

Che bella questa torta! Ne sono rimasta affascinata in tutte le sfavillanti versioni che ho potuto incontrare all’interno dei vari foodblog italiani ed esteri. Non potevo resistere al fascino dell’Angel Cake e così dopo aver atteso lo stampo per un bel pò e aver avuto la possibilità di avere degli albumi avanzati, finalmente è arrivato il mio Angel Cake! E’ venuto bene subito, non ho avuto né problemi, né inconvenienti e come per magia, dopo aver capovolto lo stampo è scivolato da solo e si è staccato (se ben fatto) come da manuale!

Questa torta la volevo dedicare all’Associazione Italiana Foodblogger (AIFB) di cui con orgoglio posso dire di farne parte. Siamo tante, ci serviva una regolamentazione, un’Associazione riconosciuta che creasse uno scambio proficuo con le diverse realtà per crescere insieme. Scambio, condivisione, apertura, rispetto, umiltà, desiderio di crescita e apprendimento, contraddistinguono lo spirito che ha animato i fondatori dell’Associazione fin dall’inizio. A questo proposito l’AIFB si propone di offrire agli Associati gli strumenti necessari per approfondire le proprie conoscenze nel settore, attraverso la partecipazione a visite didattiche, food camp, eventi mirati, workshop e corsi di formazione oltre ad interagire nel pieno rispetto dei ruoli con realtà pubbliche e private ed associazioni di altre categorie. Infatti i settori di interesse nei quali i food blogger si trovano ad operare sono eterogenei: non solo cucina, ma anche scrittura, fotografia, web marketing, comunicazione ed editoria. E’ la passione che ci unisce: degustare, cucinare, scrivere, fotografare, condividere sono attività in cui noi ci impegniamo quotidianamente con serietà e professionalità ma con un interesse ed entusiasmo senza uguali. Dal momento che ho condiviso subito queste basi ho deciso di farne parte e per salutare le mie colleghe foodblogger volevo dedicare loro la mia Torta degli Angeli.

 
 
Angel Cake
 
Ingredienti per uno
stampo da angel food/chiffon cake da 18-20cm:
 
360g di albumi
150g di zucchero + altri 150 gr.
5g di cremor tartaro
150g di farina 00
scorza grattugiata di un limone o di un’arancia
12g di Cointreau o di Grand Marnier o limoncello
2g di sale
i semi di 1 bacca di vaniglia o 1/2 cucchiaino da
caffè di estratto di vaniglia naturale in polvere
 
Preparazione:
 
 
Scaldate gli albumi a bagnomaria portandoli a 45°C
mescolando attentamente e facendo molta attenzione non superare i 45°C e a
mescolare continuamente altrimenti rischiate di cuocerli. Versate poi gli
albumi nella planetaria o una ciotola e montateli insieme a 150g di zucchero.
Unite in una ciotola la farina, il sale, i restanti 150g di zucchero, il cremor
tartaro e la buccia di limone e miscelateli. Unite poi gli albumi montati alla
farina mescolando dal basso verso l’alto in modo delicato ma deciso. Aggiungete
il Cointreau e poi versate il tutto in uno stampo da 20 cm di diametro tipico
dell’Angel cake riempendolo per 3/4. Lo
stampo non deve assolutamente essere imburrato!
Infornate in forno preriscaldato a 175°C per circa 30

minuti. fate la prova stecchino. Sfornate e capovolgete lo stampo lasciando
raffreddare il dolce a testa in giù, dopodiché passate un coltello sui bordi
dello stampo e spingete il fondo (il fondo in questo stampo è mobile) in modo
da far uscire il dolce. Il dolce può essere mangiato così o tagliato a metà e
farcito con una crema al burro o una ganache. Si conserva freschissima per
diversi giorni se tenuto in un sacchetto di quelli alimentari.
Ho scelto di mantenere la sua natura e di decorarlo con dell’albume trasformandolo in meringa italiana che ho fatto asciugare in forno, dopo averla decorata per mezz’ora a 150°C e per 10 minuti mettendo il grill a 200°C.
 
logo AIFB FINALE
 

 

 
 

3 Comments

  1. Sabrina forse ho capito perché non rimaneva il commento perché avevo commentato senza prima cliccare su "continua a leggere" penso sia colpa mia. bene meglio così…

Ogni commento é gradito