Tipici dei Parchi, Salone dei Prodotti Tipici dei Parchi d’Italia a l’Aquila con l’AIFB

logo-salone-prodotti-tipici
 
Si riparte!!! Questa volta andremo a conquistare l’Abruzzo! Essi dopo ben tre eventi nelle Marche ora si visita una splendida regione che ha ancora una profonda ferita, infatti viaggeremo alla volta dell’Aquila. Non devo aggiungere altro vero? Il terremoto del 2009 è stato per me una tragedia che ricordo ancora con profonda angoscia: non ero in Italia ero in Lettonia, nella capitale a Riga, con mio marito, ci trovavamo li perchè abbiamo adottato un bambino del posto. Un’avventura così bella e piena di emozioni che è stata devastata da questa tragedia. Lo ricordo ancora, la mattina mi alzavo molto presto e accendevo sempre la tv, li si vedeva solo Rai1, mentre prendevo il caffè e fuori nevicava come ogni mattina da quando stavamo li, mi appare sullo schermo una scena apocalittica…non riuscivo a capire di quale parte del mondo si stesse parlando…ad un certo inquadrano un uomo delle forze dell’ordine che aveva sulla schiena la scritta Polizia…erano scene concitate…gente che camminava come zombie fra le macerie…si capiva che era un disastro ma dove??? Ad un certo punto il convulso commento del giornalista cita “l’Aquila”!!! Oddio, mi prese un colpo! In Italia! Beh, quando ti trovi fuori dal tuo paese non fai distinzione fra regioni o città, è successo a casa tua, punto! Ma oltretutto l’Aquila è vicino al paese del mio papà, Borbona, la mia casa…i miei zii…i miei parenti…l’intensità della scossa…delle scosse, citavano, era impressionante…e gli edifici continuavano a crollare…iniziai a strillare che dovevo chiamare, dovevo sentire, dovevo avere un contatto…e così chiamai i miei: erano tutti scioccati, la paura era tanta e anche qualche danno, anche la mia casa…Avrei voluto essere li, avrei voluto partire…aiutare…eppoi le ore successive iniziarono la conta dei morti…l’Università..i ragazzi, le famiglie, le abitazioni…Quando tornai in Italia a casa mia a Roma, trovai l’intonaco del mio salone con una crepa di 5 metri che dall’angolo del soffitto arrivava fino al pavimento dell’angolo opposto…era stata talmente forte che a distanza di km aveva in qualche modo lasciato un segno del suo passaggio. Per quanto tempo abbiamo pianto con loro…e a distanza di 5 anni cosa è cambiato? Niente…o pochissimo, l’Aquila rimane una città blindata, gli esercizi commerciali hanno dovuto chiudere o traslocare…una città in ginocchio, una splendida città in ginocchio! Ma il terremoto e le istituzioni latitanti non hanno messo in ginocchio gli uomini e le donne di queste zone, queste zone di eccellenze, di grandi prodotti, di agricoltura, di bellezze naturali e la gente ha capito che può contare solo sulle proprie forze ma forti di grandi tradizioni! Ed ecco dopo 5 anni a dimostrare, con orgoglio, che nessuno dorme sugli allori ma che per la seconda volta (la prima edizione fu lo scorso anno) parte l’edizione di Tipici dei Parchi, Salone dei Prodotti Tipici dei Parchi d’Italia proprio nella città della “zona rossa”, l’Aquila! La manifestazione è nata su iniziativa della Camera di Commercio dell’Aquila nella persona del dr. Santilli il Presidente. Insomma qui trovate il programma
 
Noi foodblogger faremo del nostro meglio e cercheremo, dal nostro punto di vista, di vedere per voi la città, le sue bellezze e questa importante manifestazione, raccontandovi con foto e con i sentimenti, gli uomini e le donne custodi di tradizioni e mestieri. Grazie all’invito del Salone Tipici dei Parchi raccolto dall’AIFB (Associazione Italiana Foodblogger), di cui facciamo parte come socie, avremo la possibilità di partecipare a questo tour che ci condurrà a l’Aquila, a Santo Stefano di Sessanio, all’Azienda di Giulio Petronio per assaggiare il famoso Canestrato di Castel del Monte, presidio slowfood per proseguire poi a Capestrano e per concludere a Sulmona! Beh, ne avremo da raccontarvi! Mi raccomando rimanete collegati, i nostri racconti e le ricette in tema che proporremo vi faranno vivere un territorio!….
Saranno con me Tamara Giorgetti (www.unpezzodellamiamaremma.com), Candida De Amicis (mmmbuonissimo.blogspot.it), Laura Gioia (www.essenzadivaniglia.com), Loredana Carrieri (www.lacucinadimamma-loredana.blogspot.it), Marianna Colantoni (www.lamacchiarola.it), Marina Bogdanovic (www.mademoisellemarina.blogspot.it) e Patrizia Malomo (www.andantecongusto.it)

 

Che il viaggio abbia inizio!!!

6 Comments

  1. E buon viaggio alla scoperta di questa bella e orgogliosa regione. Sono certa che al ritorno ne avrai di cose da raccontarci!!

  2. Terribile quella notte…io sono stata svegliata dal terremoto e all'epoca vivevamo ancora nella nostra prima casa…avevamo comprato un appartamento al 3 piano…non ti dico che paura e eravamo a km di distanza da dove è avvenuto!!!
    Goditi questo bel viaggio Sabri e aspetto con entusiasmo il tuo resoconto e le tue foto….sperando un giorno di poter essere anche io con voi! Un grande abbraccio!!!!

Ogni commento é gradito