Christening’s Matthew

P9116373
Mi chiedono: “la faresti la torta per Matteo?”…..Certo! Per un bimbetto così bello e pacioccone come potrei dire di no! E i suoi belli e giovani genitori…..Eddai su mettiamoci all’opera! Cosa fare? Bella domanda! Ho dato un’occhiata in giro per avere l’ispirazione ma non mi si è “acceso” nulla: troppo banali, troppo complicate, troppo trendy, troppo tradizionali…..e quindi? Il momento si avvicina ed io sono ancora li a rimurginare. Poi una folgorazione: stò in metro quando ad un certo punto l’ho vista! No, non in vetrina, no! Neanche su un giornale…no..no l’ho vista nella mia testa! Una sorta di puzzle, semplice, 4 elementi separati che uniti insieme fanno Lei: la Christening cake di Matteo! Perfetto! Avere già in mente il disegno stai a metà dell’opera. Il materiale: pasta di zucchero, colori, uova, farina, zucchero, latte, panna, frutti di bosco, burro, zucchero a velo….tantissimo…..beh, ora direi che ho tutto. La prima cosa che ho fatto sono 2 pan di spagna e qui, dopo tanto sperimentare per anni, devo dire che il pan di spagna di Letizia (Sogni di zucchero) non si batte. E’ una garanzia. Da quando lo conosco ne avrò fatti a decine, mai un fallimento, una stortura, un avvallamento, un’imperfezione….sembrano finti! Per non parlare della bontà e della giusta consistenza. Non sono spugnosi, ma soffici e deliziosamente delicati e allo stesso tempo strutturati per poter reggere creme e decorazioni di pasta di zucchero. Loro sono lì, a darti solidità e delicata bontà. Una garanzia!:-) Grazie Letizia.
Eppoi la crema, crema pasticcera semplice ce ne sono mille di ricette io ho usato questa:
Crema pasticceria
 
tuorli d’uovo 6
zucchero 150 gr.
farina 120 gr.
cucchiai di fecola di patate 2
I semini di un baccello di vaniglia
latte 1 litro
 
Solito procedimento: scaldare il latte, mescolare la farina con la fecola in una ciotola mentre in una pentola mescolare lo zucchero con le uova poi aggiungere le farine mescolare e un poco alla volta il latte caldo, mescolare e rimettere sul fuoco. Girare pazientemente fino ad addensamento. Ricoprire la superficie con pellicola trasparente direttamente sulla crema e far raffreddare. Io la metto nel lavandino a mollo nell’acqua fredda per accelerare un pò i tempi.
Poi la crema al burro:
 
250 gr. di burro
500 gr. di zucchero a velo
vaniglia
 
Montare il burro a crema poi aggiungere poco alla volta lo zucchero a velo setacciato. A questo punto far andare la frusta per almeno 5 minuti. Tenere in frigo. Al momento dell’utilizzo deve avere una giusta consistenza che vi permetta di poterlo spalmare senza rovinare il pan di spagna.
La crema al burro o in alternativa la panna montata servono per livellare bene il pan di spagna, laddove c’è qualche piccola imperfezione e per far aderire perfettamente la pasta di zucchero. Qualsiasi imperfezione ci sarà sul pandispagna lo ritroverai oscenamente visibile sulla pasta di zucchero….quindi mi raccomando a spalmarla bene con la spatola per tutta la superficie e sui bordi.
 
Ora bisogna sagomare e farcire i vari pezzi. Per la farcitura ho scelto frutti di bosco fatti cuocere con lo stesso peso di zucchero fino a scioglimento completo dello zucchero e li ho ricoperti con crema al burro. Tutte le parti della torta, a questo punto, andranno in freezer per almeno mezzora.
Poi si procede, un pezzo alla volta alla copertura:
E alla decorazione e ricomposizione dei vari pezzi
Ecco fatto: carrozzina e bavaglino! Mi devo specializzare nelle basi, devo trovare qualcosa di più consono….pensavo a del polistirolo…fogli un pò spessi di polistirolo da rivestire…non sò come ma questa sarà un’altra storia! Buon futuro Matteo!
 
 
 
 

Ogni commento é gradito