Torta esotica con salsa all’ananas

P7221727-3
Che vergogna! E’ più di un mese che non metto mano al blog…non riesco più ad avere tempo o non mi sò più organizzare…fatto stà che mi accingo solo ora a partecipare al giveaway di Gabila….Essì che ci tenevo! Avevo preparato ben due ricette per lei e dovevo scegliere solo quella più adatta. Ma le vacanze, la lontananza da casa, i doveri, i doveri, i doveri….eh…di fronte a tanti doveri si è costretti a tagliare qualcosa. Abbiamo ricominciato ormai tutti: scuola e lavoro! I nostri bimbi hanno ripreso la loro impegnatissima vita e noi a fatica abbiamo ripreso la nostra giostra quotidiana….se penso a ciò che mi spetta mi sento male…MA, siamo forti ed affronteremo tutto nel giusto modo. L’entusiasmo non manca mai: in questo prossimo autunno ho diversi progetti che spero di poter portare a termine…eppoi ho il mio blog che devo necessariamente riportare a galla! Prossimamente pubblicherò un post dedicato ad uno chef: una serata piacevole condivisa con una cara foodblogger al Gambero Rosso…poi vi racconterò la simpatica esperienza che mi porterà domenica 28 nelle Marche ospite di una manifestazione…parteciperò ad un corso di fotografia (finalmente)……insomma in pentola bolle tanto…spero di poter mantenere tutti questi impegni! Intanto vi descrivo questa ricetta: è un’ottima torta che nientemeno risale credo al 2004 in uno dei tanti numeri della Cucina Italiana ed è una torta che ho fatto spessissimo, una di quelle ricette strafidate a cui fai affidamento ad occhi chiusi. Semplice, ottima con frutta fresca ma altrettanto buona con frutta sciroppata. Il suo nome che cela mistero è dato dalla presenza dell’ananas, cocco e zenzero una triade azzeccata che conferisce a questo dolce freschezza e bontà. Altra nota di originalità è data dalla salsa all’ananas, essì salsa non crema, un fresco e leggero intingolo per rendere ancora più piacevole l’assaggio. Ma passiamo alla ricetta:
 
Torta esotica con salsa all’ananas
 
Ananas fresco (solo la polpa) 200 gr.
Fecola 150 gr.
Burro 150 gr.
Zucchero semolato 120 gr.
Polpa di cocco disidratata 60 gr. più un poco per lo stampo
Zenzero fresco grattugiato un cucchiaio scarso
Tuorli 6
 
Salsa all’ananas
 
Polpa di ananas fresca 200 gr.
Zucchero semolato 200 gr.

Accendere il forno e portarlo a 180°C. Montare con lo sbattitore il burro morbido con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso. Incorporare i tuorli, uno alla volta, 60 gr. di cocco, la polpa dell’ananas tagliata a pezzettini, lo zenzero e la fecola. Amalgamate bene e versate l’impasto in uno stampo (preferibilmente a cerniera) di cm. 26 di diametro, imburrato e spolverizzato di cocco rapè. Portate la torta in forno per almeno 40/45 minuti. Intanto preparate la salsa frullando la polpa dell’ananas con lo zucchero. Servite la torta a fette accompagnandola con la sua salsa.

E’ un’ottima merenda o può essere un’ottima colazione da accompagnare con succo di frutta e yogurt…a mio figlio è piaciuta molto….anzi moltissimo! 😉

Con questa ricetta partecipo al giveaway di Panedolcealcioccolato!

 

22 Comments

  1. Ed eccola qui in tutta la sua bellezza! Colore, freschezza, sapore esotico. Un mix di gran gusto! E finalmente sei tornata!! Ci voleva Gabila! Un abbraccio grande!

  2. Torta stupenda, fa veramente molta gola!
    In effetti anche io quest'anno al rientro dalle vacanze ho fatto molta fatica a riprendere tutto come se niente fosse, in bocca al lupo per tutti i tuoi progetti.
    Baci,
    Cri

  3. Deve essere buonissima con la polpa fresca di ananas! Visto che non posso mangiare cioccolato, almeno posso viziarmi con delle torte buone buone ^_^
    Sabry dove hai preso quelle cannucca? Le cerco da un sacco ma non riesco a trovarle 🙁
    Bacioni

  4. Ciao Sabry 🙂 Devo proprio dirti che ogni cosa che fai è magica… non solo per la bontà (su quella non ci sono dubbi :D) ma anche per la passione e l'amore che ci metti e che arriva a chi ti legge 🙂 <3 Questa torta deve essere buonissima, quanto ne vorrei una fetta! Gabi sarà tanto felice 🙂 Complimenti, un abbraccio forte e buon inizio settimana 🙂 :**

  5. Ciao, mi piacciono molto le torte all'ananas, ne ho una che faccio da anni,farò sicuramente la tua…un saluto

    Ho saputo che saremo insieme ad Apecchio il 28…

  6. Un bel ritorno su questi schermi direi 🙂 Adoro l'ananas, è uno dei pochi frutti che mi piace anche nelle torte, e poi la tua fetta "sugosa" mi fa venire voglia di una seconda colazione! Sai che…è meglio non pensare "a quello che ci aspetta", altrimeni passeremo tutto l'anno in attesa di una nuova estate! Ti abbraccio!

  7. Cavolo quanti progetti! Sarà un period intense ed emozionante.
    La tua torta è uno spettacolo: solo a guardarla si vede che è bella soffice e golosa 😀

  8. Sabry ma grazie è bellissima e questa la rifarò visto il mio amore per l' ananas! Anche se sui titoli di coda, mi fa davvero piacere cederti tra i partecipanti!!!
    Corro subito ad inserirti!!!
    Ciao cara e a presto!!!

  9. Ma che spettacolo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! adoro l'abbinamento di cocco ed ananas.. e so che questa torta mi pacerebbe un sacco!!!! Un abbraccio enorme..

  10. Ti sei fatta aspettare ma ti sei fatta anche perdonare per questo ritardo. torta bellissima!!! E poi in questa fine estate l'ananas mi riporta in vacanza…..
    Un bacione

  11. E' bello rivederti qui Sabry! Sono curiosa di saperne di più di questo incontro di cui parli.. La routine ci sta prendendo un po' tutte, ma la affronteremo:) mi piace vedere l'ananas qui.. ultimamente su tutti i blog ci sono dei fichi, l'ananas è una ventata di freschezza!
    smuackete, a presto:**

  12. Sabry cara, non so per quale motivo, ma non trovo mai gli aggiornamento del tuo blog e così, arrivo tardi a commentare questo bellissimo post! La nostra Gabila sarà sicuramente orgogliosa di questa torta che n ora sa di estate! Un abbraccio e buona notte!
    Maddy

  13. Ciao!! Anch'io riesco a fatica a stare dietro al blog: ti sono vicina!! Un sacco di progetti…ma son curiosa del corso di fotografia: dove?? Se ti va fammi sapere bacio cri….e complimenti per la super torta esotica!

Ogni commento é gradito