Savarin di riso e gamberi

IMGP2997
Ancora una volta sul filo del rasoio….quasi alla scadenza! Essì anche questo piatto lo abbino ad un contest di Valentina  e Cinzia che cita Color and food what else! Bel nome colorato ed appetibile. Vincolo principale: niente forno! Avrei voluto evitare anche i fornelli ma di insalate e piatti freddi ne sono stati inviati già tanti. Ed ecco qui il mio savarin che si deve cuocere necessariamente ma si può preparare con anticipo e servire freddo. Un piatto sano, leggero e semplice ma bello da vedere e carico di sapori. I colori che caratterizzano questo contest sono il verde e l’arancio e con questi due colori così sfacciati secondo me ci sta bene anche la nota orientale infatti per questo piatto ho utilizzato il riso basmati e l’ho condito con la salsa di soia. Ecco la ricetta:
Savarin di riso, piselli e gamberi
Dose per 8 persone
Tempo circa 40 minuti
Riso basmati o thai g. 500
Code di gambero sgusciate g. 250
Piselli sgranati o surgelati g.
150
Cipollotti 4 – rosmarino
Limone – burro – salsa di soia –
Brodo vegetale – sale – pepe
Scaldate in una casseruola
l’acqua con gli odori dell’orto (sedano, carota, cipolla, gambi di prezzemolo) per fare un brodo vegetale. Di questo
ricavatene 1 litro.
Versare il brodo in una casseruola e al bollore aggiungere il riso, i piselli,
i cipollotti ridotti a rondelle sottili e fate cuocere finchè tutto il brodo si
sarà asciugato; a questo punto condite il riso con 2-3 cucchiaiate di salsa di
soia e trasferitelo in uno stampo ad anello (cm 20 di diametro) per farlo stare
in forma.
Rosolate in padella, in una noce
di burro spumeggiante, le code di gambero, unite un mestolino di acqua, la
buccia grattugiata di un bel limone, il succo dello stesso agrume, sale e pepe,
qualche aghetto di rosmarino e fate stufare per 2 minuti. Togliete poi i gamberi e fate retringere la salsa ma non troppo. Una volta freddo sformare l’anello di riso
(savarin) su un bel piatto da portata, guarnitelo al centro con i gamberi e
distribuite un pò del loro sugo sull’anello. La restante salsa servitela a parte in una salsiera a disposizione di ogni porzione. Color and food what else!!!:-))

7 Comments

Ogni commento é gradito