Taste of Rome…A Settembre con novità!

IMG_20140618_120935

Oggi conferenza stampa di Taste of Rome che si terrà a Roma dal 18 al 21 settembre 2014, all’Auditorium Parco della Musica. Roma diventerà teatro e punto di riferimento dell’enogastronomia di qualità e per la prima volta anche della cucina “sostenibile”. Questa sarà la terza edizione e si terrà sui giardini pensili dell’Auditorium e sarà un’elegante esposizione per tutti i visitatori italiani e stranieri. Abbiamo ascoltato la presentazione egregiamente esposta da Mauro Dorigo, General Manager di Brand Events Italy dove ci ha illustrato tutti i numeri di Taste: 18 città importanti in tutto il mondo, cinque continenti dove a luglio si terrà Taste of Toronto, mentre in queste ore si sta aprendo Taste of London…insomma un successo dopo l’altro e favore di pubblico in crescita.

Gli chefs protagonisti che aderiranno all’evento sono 12 fra i più famosi e conosciuti già dalle precedenti edizioni con qualche new entry: Giulio Terrinoni, Riccardo di Giacinto, Danilo Ciavattini, Andrea Fusco, Cristina Bowerman, Angelo Troiani, Anthony Genovese, Francesco Apreda, Heinz Beck, Fabio Ciervo, Roy Caceres, Daniele Usai. La novità di quest’anno sarà la postazione dello chef: non più attore sul palco ma uomo tra la gente, con un pedanina di 20 cm leggermente sopraelevata, poi grandi tavoli per la gente che gusterà le loro creazioni, un’avvicinarsi di più e stabilire un contatto. Sarà proprio come “Assaggiare i grandi chef”!!! 
La sostenibilità nel piatto e la “Food Print”: dalla cucina si può partire e insegnare regole sane di ecosostenibilità, e qui gli chefs proporranno piatti che con la loro esperienza e creatività saranno sostenibili per metodo di cottura, utilizzo dell’acqua e reperibilità degli ingredienti.
Le novità di quest’anno saranno:
Il Wine Caveau
The Lab
Blind Taste
Area Kids
Il Wine Caveau: una banca, un tesoro, mitici vini esposti ed aperti per essere gustati e non tenuti in attesa che diventino marsala. Un condivisione tra passionari, amici e intenditori.
The Lab: Uno spazio che coinvolgerà i migliori pasticceri, panificatori e pizzaioli in brevi lezioni dove si potrà mettere le mani in pasta e carpire i segreti degli chef, i trucchi per gli impasti e le ricette per riuscite sicure.
Blind Taste: Riconoscere i sapori al buio….interessante esperienza come in un gioco erotico si lascia spazio ai sensi per poter acuire i sensi in un gioco dove solo due saranno i protagonisti: l’olfatto e il gusto!
Area Kids: un’area dedicata dove trasmettere messaggi positivi con esperienze educative: corsi dedicati ai bambini con libri, giochi e laboratori.
Al Taste sarà presente il brand Voiello con degustazioni verticali narrate dallo chef che guiderà i visitatori attraverso i suoi piatti in un percorso di assaggi. Ovviamente la protagonista assoluta sarà la pasta.
Tutto pronto, tutto perfetto, gli ingredienti per l’ennesimo successo sono vincenti ma un’appunto lo devo fare: il dr. Mauro Dorigo ha raccontato un’aneddoto riferito allo scorso anno riguardo una famiglia che voleva si restituisse loro, il costo del biglietto perchè il  bambino non aveva trovato nulla di suo gradimento da mangiare. Appoggio pienamente il dr. Dorigo quando sostiene che l’educazione alimentare è alla base di tutto, infatti i bambini vanno educati sia con i sapori che con gli odori, ed è per questo che con grande gioia apprendo la nascita dell’Area Kids dedicata appunto a questo importante compito. Per cui dr. Dorigo, fa bene ad incitare le famiglie a partecipare folte e numerose con i loro bambini. Ma poi leggo in fondo al comunicato stampa che i bambini fino a 5 anni non pagano ma che tra i 5 e i 13 anni pagano 10 euro….Ora dr. Dorigo se una famiglia di quattro persone volesse partecipare, di questi tempi, Lei capisce che sarebbe una spesa notevole, tanto più che un bimbo che va dai 5 ai 13 anni non solo non mangia quasi nulla ma nemmeno beve..perchè non provare, proprio per incentivare un’intento così nobile come quello della “trasmissione” oltre che della “condivisione” e dare l’opportunità perchè tutto ciò diventi una realtà?
Taste of Rome
18-21 settembre, 2014
Auditorium Parco della Musica
Via Pietro de Coubertin, 30
Roma

4 Comments

  1. Bella presentazione Sabri!! E sono perfettamente d'accordo con te sull'appunto che hai mosso agli organizzatori! troppo spesso non si tiene conto dell'esigenze di famiglie con bambini piccoli…speriamo valutino questa tua proposta! un bacione tesoro 🙂

Ogni commento é gradito