Tarte di porri, formaggio di capra e affumicati per MTC n. 46

P1010213_1_1_2

L’MTC n. 46 di marzo ci ha fatto conoscere, per chi non lo sapeva ancora, la pasta briseè con l’uovo di Michel Roux. Personalmente tendo sempre a semplificare a livello calorico ciò che faccio cercando di non snaturare mai il risultato finale e quindi per la briseè utilizzo l’olio extravergine e ovviamente senza uovo. Ottengo un risultato ottimo e abbatto le calorie, ma questa volta le regole dettate dalla nostra vincitrice del mese passato Elisa Baker del blog Cuocicucidici sono state chiare: la briseè di Michel Roux!!! Ovviamente abbiamo risposto con entusiasmo cercando di colpire la sua attenzione e giocando sul mix di farine e sui ripieni e credo che Elisa possa rimanere soddisfatta!
La mia Tarte di porri, formaggio di capra e affumicati con la ricetta di Michel Roux ha voluto solo cambiare qualità di farina e puntare su farina di grano Solina. 
Un’ottima farina abruzzese con note di leggera nocciola tostata che ha regalato a questa torta salata un colore ambrato e un sapore più deciso. 
La scelta su questa Tarte di porri, formaggio di capra e affumicati è stata “obbligatoria”: come ho ripetuto più e più volte dopo tanti anni di lezioni con la Chef Necci Bertini e dopo aver fatto di tutto con lei non puoi non rimanerne influenzato e ogni volta che ti capita di sentire un piatto o una tecnica inevitabilmente la mente va su di lei e sui piatti preparati con lei, con passione ed originalità.
Ve lo dimostra questa Tarte di porri, formaggio di capra e affumicati che ho un pochino modificato ma solo in un paio di aspetti: la farina e l’aggiunta dei fiori che vista la stagione mi è sembrato doveroso!

Tarte di porri, formaggio di capra e affumicati 
Pasta brisée di Michel Roux
250 g di farina di grano Solina
150 g di burro, tagliato a pezzettini e leggermente ammorbidito
1 cucchiaino di sale
Un pizzico di zucchero
1 uovo
1 cucchiaio di latte freddo
Ripieno
4 porri
100 ml di vino bianco
1 uovo
200 g affumicati a scelta (o carne o pesce, io ho messo salmone e pesce spada)
200 g di formaggio di capra
Olio extravergine di oliva q.b.
Versate la farina a fontana sul piano di lavoro. Mettete al centro il burro, il sale, lo zucchero e l’uovo, poi mescolateli e lavorateli con la punta delle dita.
Incorporate piano piano la farina, lavorando delicatamente l’impasto finché assume una consistenza grumosa.
Aggiungete il latte e incorporatelo delicatamente con la punta delle dita finché l’impasto comincia  a stare insieme.
Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo fino all’uso.
Pulire e tagliare i porri a rondelle e saltare in padella con olio extravergine. Appena finita la cottura deglassare con vino bianco e far ridurre. Condire con sale e pepe.
Stendere e tagliare un rettangolo di pasta brisée. Sistemare i porri al centro lasciando libero alcuni centimetri di bordo.
Spennellare la pasta con un uovo sbattuto e girare i bordi facendo due lembi. Cuocere in forno a 180°C per 15 minuti circa ma prima coprire la parte scoperta dei porri con carta argentata per mantenere morbido il ripieno. Sistemare sopra i porri, il formaggio di capra a forma di quenelle e adagiare le fette di affumicati in modo garbato. Decorare con barbe di finocchio, foglioline di insalatina e fiori biologici.
Con questa ricetta partecipo all’MTC n. 46

6 Comments

  1. Sto per svenire.. Io adoro i porri.. e una torta salata è ottima.. mi piace l'idea del pesce affumicato e formaggio di capra.. smack e buona giornata 🙂

  2. Sabrina… mi incuriosice molto questo ripieno di porri al vino nella brisée, anche se in realtà al boccone poi viene tutto degustato tutto nell'insieme dal formaggio di capra agli affumicati, ai fiori eduli…. sono molto curiosa! Intanto grazie per aver partecipato, ciao Flavia aka Elisa BAker

  3. Grazie cara! Nel contesto li apprezzi bene i porri perchè mantengono la loro personalità rimanendo aciduli anche grazie al vino, il salmone e il pesce spada sono più dolci e il formaggio di capra ci sta da dio!

  4. Ciao Sabry!! Innanzitutto grazie per i tuoi dolci e preziosi commenti, non sai che piacere che ci ha fatto leggerli!
    Questa torta salata e veramente particolare, stuzzicante e gustosa, magari anche per il lunedì di Pasquetta!
    I fiorellini completano il tutto, la presentazione è elegantissima complimenti 🙂
    Un abbraccio forte forte!!!

Ogni commento é gradito